Assemblea dei Delegati

9 marzo 2018 Auditorium Unipol Banca, Via della Costituzione 2, Bologna dalle 9.00 alle 13.30

Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

sviluppo e promozione

martedì 24 novembre 2015

Save H2O, vincitori Bellacoopia 2015

foto news
Mercoledì 18 Novembre grande festa all’Europa Teatro di Parma per la premiazione della Rete Regionale Bellacoopia 2015!  150 ragazzi rappresentanti di 7 istituti superiori dell’Emilia Romagna sono stati premiati per aver realizzato progetti di cooperative virtuali sostenibili e innovative. Anche quest’anno Legacoop ha premiato i progetti finalisti con attrezzature e oggetti utili per la scuola, pensati per supportare le attività di studio e di creatività per questi e per gli studenti che verranno.
 
Alta la qualità dei progetti in cui sempre di più si parla di temi attuali e per i quali i giovani mostrano una grande sensibilità:  Save H20 dell’Istituto Tecnico A. Baggi di Sassuolo (MO) è un progetto che sottolinea la necessità di progettare sistemi di risparmio idrico condominiali; WoodCoop dell’Istituto “G.Salvemini” di Casalecchio di Reno intende offrire un’ampia gamma di servizi legati alla pulizia dei boschi e delle zone limitrofe ai fiumi, confermando la necessità di far manutenzione per evitare smottamenti e dissesti idrogeologi; Cocci & Co del Liceo delle Scienze Applicate "Alberghetti”-  Imola propone l’allevamento di coccinelle come ottima alternativa all’uso di pesticidi che danneggiano l’ambiente e la salute; i ragazzi dell’ITIS “Da Vinci” di Parma con Euromedica progettano e realizzano una barella doccia per la pulizia personale di disabili, anziani o temporaneamente allettati, proponendo la tematica di cura della persona; Genus Hub dell’Istituto“Einaudi”-Correggio(RE) offre uno spazio di co-working in cui i giovani possano generare Start-Up; Sheergroup dell’Istituto “Olivetti-Callegari”- Ravenna crea un’applicazione che riconosce il prodotto alimentare attraverso il suo codice a barre, proponendo una nutrizione sana, consapevole e conveniente. 
 
Una menzione speciale per la tematica sociale trattata, è stato dato all’Istituto Primo Levi di Vignola con il progetto “Ho detto basta!” che ha sviluppato un progetto in favore delle donne vittime di violenza, con interventi sia nella fase di recupero che nel reinserimento sociale e lavorativo. 
La premiazione dei progetti è avvenuta alla presenza del Presidente Legacoop Regionale Monti e del Presidente di Legacoop Emilia Ovest Andrea Volta.
 
I progetti erano stati già valutati da una giuria composta da Impronta Etica, Regione Emilia-Romagna e un'esperta del programma Spinner, sulla base di una ampia griglia di criteri fra cui: la sostenibilità ambientale; l’innovatività di prodotto e di processo; l’innovazione tecnologica; la replicabilità; la capacità di testimoniare e sensibilizzare sul tema della sostenibilità; la partnership pubblico-privata; ecc..  
 
Si può fare! Il leitmotiv della mattinata per incoraggiare i ragazzi a realizzare le proprie idee imprenditoriali e creare una nuova generazione di cooperatori. 
Le classi finaliste hanno esposto le loro idee imprenditoriali, attraverso l’ausilio di video, slide e canzoni, di fronte ad un’ulteriore giuria di cooperatori che hanno interagito con i ragazzi con domande e consigli realizzando una sezione di coaching in diretta.
La giuria era composta da Fabio Mosconi di Apofruit, Francesca Federzoni della cooperativa Politecnica, Valerio Versace di Soluzioni Futura, Matteo Fornaciari di Impact Hub Reggio Emilia, Francesco Camisotti di CAMELOT.
 
La migliore performance in termini di innovatività, originalità, chiarezza e capacità espositiva è stata realizzata dai ragazzi dell'Einaudi di Correggio, che hanno portato a casa una “pizzata di classe” offerta fa Legacoop ER.
 
L’evento è stato organizzato e promosso da Legacoop Emilia-Romagna in collaborazione con Legacoop Emilia Ovest. Il progetto Rete Regionale Bellacoopia ogni anno vede impegnati 1.500 studenti di oltre 40 istituti superiori a livello regionale e rappresenta la sintesi di un insieme di iniziative che si svolgono da più di un decennio e che si rivolgono al mondo della scuola per promuovere tra le giovani generazioni i valori di mutualità e solidarietà attraverso un percorso di auto-imprenditorialità in forma cooperativa.