Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

Associazione

venerdì 3 ottobre 2014

Credito, Alleanza Cooperative Italiane: richieste di rientro per 10% delle coop

Non migliorano le condizioni di accesso al credito per le cooperative italiane che restano rigide e rappresentano un forte vincolo allo sviluppo, all'innovazione e alle aggregazioni: il 9,5% con finanziamenti in essere nel secondo quadrimestre ha ricevuto richieste di rientro dalle banche. È quanto emerge dal rapporto congiunturale realizzato dal centro studi dell'Alleanza delle Cooperative Italiane. 

Sul fronte dei tassi applicati, secondo il rapporto, il 18,1% ha segnalato un aumento dei tassi di interesse, mentre per il 65,3% lo spread è rimasto invariato. Per quanto riguarda le garanzie richieste sui finanziamenti in essere, solo il 2,2% dei cooperatori ha registrato un calo del sistema delle garanzie, mentre il 21,5% ha segnalato richieste aggiuntive a garanzia dei finanziamenti erogati.

Riguardo alle condizioni accessorie applicate dalle banche sui finanziamenti già in corso, continua a prevalere la tendenza alla maggiore onerosità. Il 22,5% delle cooperative giudica meno accomodanti le cosiddette 'altre condizioni' applicate dalle banche, il 2,2%, invece, è riuscito a spuntare un alleggerimento, situazione invariata, invece, per il 75,3% degli intervistati.

Quanto alla liquidità delle cooperative, secondo il Rapporto, il livello è considerato buono dal 36,9% del campione, negativo dal 16,2% valutandolo insufficiente rispetto alle esigenze operative, mentre per il restante 46,9% il giudizio non va oltre la mediocrità.