Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

Associazione

giovedì 10 ottobre 2013

È Giovanni Monti il nuovo presidente di Legacoop Emilia Romagna

La Direzione Regionale lo ha nominato in sostituzione di Paolo Cattabiani
foto news

È Giovanni Monti il nuovo presidente di Legacoop Emilia Romagna: lo ha deciso all’unanimità la Direzione dell’Associazione riunitasi nel pomeriggio del 9 ottobre 2013 presso l’Hotel Savoia di Bologna.

Monti, 57 anni, sostituisce Paolo Cattabiani che è stato chiamato alla guida di Coop Nordest.

Una vita in cooperazione, quella di Monti: a 22 anni, diplomato geometra e studente alla Facoltà di Scienze agrarie, entra  far parte dell’Associazione ravvenate delle cooperative agricole come responsabile delle imprese di conduzione terreni ed è in questo ambito che matura buona parte della propria esperienza: presidente di Promosagri, presidente di Sopred, responsabile del settore agroalimentare della provincia di Ravenna.
Dal 1998 al 2012 è presidente di Legacoop Ravenna e dal giugno del 2011 assume l’ìncarico, ricoperto fino a oggi, di vicepresidente di Coop Adriatica.

Attualmente Monti è presidente di Cometha, societa cooperativa che svolge attività finanziaria, e di Lima srl; è amministratore unico di Emiliana srl, fa parte dei consigli di amministrazione di: Unipol Assicurazioni Spa, Coopfond, Librerie.coop Spa, Coop Sicilia Spa, Enercoop Adriatica Spa, Unipol Banca Spa.

«È un onore e una grande responsabilità - ha detto Monti accettando la nomina - lavorerò in continuità con quanto ha fatto Paolo Cattabiani, al quale va il mio personale ringraziamento e quello di tutti i cooperatori emiliano-romagnoli per quanto ha fatto in questi anni particolarmente difficili.

So che nel mio impegno potrò contare sul suo contributo, su quello delle Legacoop territoriali e sui cooperatori che, ogni giorno, fanno delle nostre imprese qualcosa di unico e importante, per migliorare il nostro territorio e per assicurare lavoro di qualità e reddito a tante famiglie».