Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

Associazione

mercoledì 14 maggio 2014

Legacoop nazionale, congresso entro la fine del 2014 Giovanni Monti: «Una scelta opportuna»

In concomitanza con la nomina di Mauro Lusetti, la direzione nazionale di Legacoop ha accolto la proposta, fatta dallo stesso neo-presidente, di anticipare il congresso dell’associazione per tenerlo entro la fine del 2014.

«Questa indicazione è stata largamente condivisa – commenta il presidente di Legacoop Emilia-Romagna, Giovanni Monti –: è a tutti evidente che la cooperazione deve riposizionarsi rispetto al panorama economico e sociale, profondamente mutato dalla crisi e dalle innovazioni, e deve puntare a sistematizzare e rilanciare le esperienze sviluppate negli ultimi anni. È una esigenza che non è possibile rinviare. Per cambiare l'Italia occorre una forte economia sociale efficiente e solidale e al contempo una forte promozione cooperativa».

Anche la scelta di dare vita all’Alleanza delle Cooperative Italiane, che si è consolidata negli ultimi anni, richiede la messa a punto di un percorso che porti alla fusione tra le tre centrali, Legacoop, Agci, Confcooperative e, sottolinea Monti, «alla costruzione di un nuovo soggetto associativo con una nuova Identità, cultura, autonomia progettuale e politica, forma organizzativa senza dimenticare l'importante e positivo ruolo fin qui svolto dalle centrali cooperative e, tra queste, della Legacoop in tutti le sue dimensioni».

«Sono sfide allo stesso tempo complesse e necessarie – conclude Monti –. Anche la struttura associativa ha bisogno di forze nuove, di valorizzare ancora di più il ruolo dei giovani e delle donne, di valorizzare le diversità di opinioni che, solo se pienamente ascoltate e incluse nelle sintesi conclusive, costituiscono il sale del confronto».