Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

Associazione

martedì 17 marzo 2015

Nuovo regolamento sul prestito, la direzione nazionale di Legacoop lo approva

Via libera della Direzione nazionale di Legacoop, al testo di autoregolamentazione del prestito da soci che tutte le cooperative aderenti sono tenute ad adottare nei prossimi mesi.

l regolamento del prestito sociale approvato dalla direzione di Legacoop, pone in capo al Consiglio d'Amministrazione delle singole cooperative obblighi informativi sull'andamento del prestito, sul suo impiego e sullo stato economico, finanziario, patrimoniale della cooperativa e introduce modelli di monitoraggio volti a identificare situazioni di allarme dove occorre procedere a interventi correttivi. Un meccanismo, spiega una nota, che si può schematizzare in quattro passaggi: controllo, informazione ai soci, proposta di correttivi per le situazioni anomale, eventuali sanzioni per chi non adotta le regole.

 "Un passo importante che vuol dire più garanzie per i soci e per le cooperative - ha commentato il presidente nazionale Mauro Lusetti - E' una iniziativa a sostegno del prestito sociale e il rispetto di questo regolamento determina l'appartenenza o meno a Legacoop".

"Un atto che ha un grande significato interno ed esterno - ha aggiunto Lusetti - e che ha l'obiettivo di contribuire a prevenire potenziali rischi patrimoniali, finanziari ed economici a danno dei soci e delle loro cooperative e di favorire la trasparenza dei meccanismi di raccolta e di gestione del prestito sociale. Le norme di questo codice di autoregolamentazione sono il livello minimo di garanzia che vale per tutti - ha concluso il presidente - ma ogni singola cooperativa può dotarsi di regole più stringenti come peraltro già avviene oggi, nel caso del vincolo di liquidità disponibile, da parte di numerose importanti cooperative".