Assemblea dei Delegati

9 marzo 2018 Auditorium Unipol Banca, Via della Costituzione 2, Bologna dalle 9.00 alle 13.30

Alleanza delle Cooperative

Campagna e raccolta firme

XI Congresso Regionale

Mappa dei contenuti della relazione del presidente Giovanni Monti

Giovanni Monti

Presidente Legacoop Emilia Romagna

lavoro e welfare

sviluppo e promozione

relazioni

comunità e persone

Associazione

venerdì 26 gennaio 2018

Partecipazione dei soci e dei lavoratori: 29 gennaio presso la Torre Legacoop a Bologna

La partecipazione dei soci e dei lavoratori alle imprese cooperative dell’Emilia-Romagna. Il 29 gennaio, alle 14.30, seminario convegno presso la Torre Legacoop a Bologna. Partecipano: Treu, Ricciardi, Pero, Carrieri, Bianchi, Colla, Morgese, Lusetti, Monti, Ghedini, Marignani

Saranno i professori Mario Ricciardi e Luciano Pero a presentare la ricerca sulla partecipazione organizzativa nella cooperazione dell’Emilia-Romagna condotta assieme al professor Domenico Carrieri per conto della Lega delle Cooperative regionale.

Lo faranno lunedì 29 gennaio 2018 (ore 14.30, Sala B, Torre Legacoop, viale Aldo Moro 16 Bologna) nel corso di un seminario convegno promosso da Legacoop Emilia-Romagna in collaborazione con AISRI e Fondazione Barberini, che verrà introdotto dalla presidente di Legacoop Bologna Rita Ghedini e vedrà la partecipazione, tra gli altri, del presidente del CNEL Tiziano Treu.

Alle 16.15 si terrà una tavola rotonda coordinata dal professor Carrieri alla quale prenderanno parte l’assessore regionale Patrizio Bianchi, Mauro Lusetti e Giovanni Monti, rispettivamente presidente nazionale e regionale di Legacoop, Vincenzo Colla della segreteria nazionale della Cgil, Mario Morgese, responsabile delle relazioni sindacali Ducati Motor, Carlo Marignani, responsabile delle relazioni sindacali di Legacoop nazionale.

“Si tratta – chiarisce il presidente di Legacoop Emilia-Romagna, Giovanni Monti – della terza parte di una ricerca avviata nel 2010 e che ha segutio le diverse fasi della crisi. Quest’ultima rilevazione si è focalizzata sulla partecipazione dei soci e dei lavoratori alle decisioni aziendali. Quello della governance e della partecipazione di soci e lavoratori – prosegue Monti – è un tema che ci sta molto a cuore, sul quale stiamo investendo molto sia attraverso la formazione degli amministratori delle cooperative, sia con la diffusione, che sta avvenendo in questi giorni, di un video e di un manuale contente le linee guida alle quali le cooperative devono attenersi. La partecipazione ci distingue da altre forme di impresa ed è un grande punto di forza della cooperazione”.

"La cooperazione, quale soggetto sociale, sente più forte di altri la responsabilità di tenere insieme innovazione e sostenibilità nel mondo del lavoro – ricorda la presidente di Legacoop Bologna, Rita Ghedini –. Occorre innovare le relazioni industriali per poter gestire al meglio i mutamenti generati dalla trasformazione digitale in atto. La partecipazione dei lavoratori soci e non soci, declinabile in molte forme, dall'organizzazione al governo dell'impresa cooperativa, è uno strumento coerente con la nostra natura e con i nostri valori per affrontare la sfida del cambiamento, rendendo sinergici gli obiettivi di sviluppo e di giustizia sociale".